Riccardo Allorto – Nuova storia della musica (2005)

Pdf scan
Quando fui incaricato dell’insegnamento della storia della musica in Conservatorio constatai che non esistevano libri della materia rispondenti ai programmi ministeriali.
Quei programmi erano stati formulati nel 1930 all’interno della legge di riforma dell’istruzione musicale. La materia, obbligatoria per due anni del corso medio di tutti gli insegnamenti, era ripartita in 32 argomenti o “tesi” che iniziavano dalle “origini della musica” e terminavano con “le scuole nazionali” del secondo Ottocento. All’esame conclusivo si estraevano a sorte 3 tesi (una però riguardava l’acustica” e su quelle si era interrogati. (A proposito della estrazione a sorte, preciso che tale procedimento ricorreva nelle prove d’esame di tutti gli strumenti).
Nei primi anni del dopoguerra la formulazione del disegno storico sotteso alle tesi e l’incongruità dello svolgimento dell’esame erano molto criticate; ciononostante il programma e la modalità dell’esame, essendo prescritti per legge, erano rigorosamente osservati.
L’assenza di sussidi librari idonei mi indusse a scrivere una Storia della musica nella quale l’architettura della materia fosse sviluppata in 32 capitoli che portavano i titoli delle 32 tesi ministeriali. Pubblicata da Ricordi essa fu accolta con favore.
Loading...