Terry Eagleton – Le illusioni del postmodernismo (1998)

Epub
Il postmodernismo – con il suo rifiuto delle nozioni classiche di verità, oggettività, progresso e ragione, l’estremo relativismo culturale – sembra ormai parte integrante di una sorta di senso comune diffuso anche al di fuori delle cerchie intellettuali, dando a molti l’illusione di vivere in un’epoca che ha superato ogni illusione. I risultati di questo autoinganno sono un certo ambiguo culto dell’indeterminatezza, la perdita di consapevolezza storica, la rinuncia a ogni progetto di portata globale in favore di «micropolitiche» basate sulle identità di gruppo o su singoli temi. I pensatori «postmoderni» che hanno cercato di dare dignità teorica a questo senso comune non sono il vero obiettivo di Eagleton; a essere chiamata in causa è piuttosto l’«ideologia nascosta» della nostra epoca, una visione dell’uomo e della società che scambia i propri dogmi per dati di fatto naturali e incontrovertibili, che si vorrebbe astorica o postideologica, ma è invece storicamente determinata. Se Eagleton esplora con ironia i luoghi comuni, le contraddizioni, le ingenuità del pensiero postmoderno, non è per riportarci a un’epoca di granitiche certezze ideologiche, ma per ricordarci che il ripudio dei valori «tradizionali» del pensiero socialista rischia di azzerare ogni speranza di emancipazione umana e ogni possibile alternativa alla realtà esistente.
Loading...